CPP

Pubblicato giorno 26 aprile 2015 - Parrocchia

CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

PRESENTAZIONE: ANNO PASTORALE  2014  –  2015

Il Consiglio Pastorale Parrocchiale (CPP) ed il Consiglio Parrocchiale per la Gestione Economica (CPGE) sono segni di comunione all’interno della comunità,   sono chiamati a promuovere, coordinare e verificare tutta l’attività pastorale della parrocchia.

Sono organismi consultivi con carattere di rappresentatività della comunità, nel senso che si pongono come anelli di congiunzione tra parrocchiani e gli organismi sovrastanti ( Vicariato e Diocesi).

L’attuale CPP è stato eletto nel 2013 ed è formato da 23 membri in parte di diritto in parte di elezione.

Ha fin qui tenuto 7 riunioni nel corso delle quali si è discusso e si sono presentate proposte riferite ai 4 settori pilastro della parrocchia: Catechesi, Liturgia, Carità e Animazione.

Recentemente il CPP ha deciso di pubblicare nel foglio parrocchiale a partire dal 2015 un succinto resoconto delle riunioni, per rendere partecipi quanti frequentano la nostra chiesa.

I membri della presidenza del  CPP sono, oltre al parroco che lo presiede , Luciano Gentilini vice presidente, Monica Disarò segretaria, Piero Cioffredi, Anna Bovo e Sandra Pastò ( delegata CPGE ).

Luciano Gentilini – vice presidente

____________________________________________________________

Giovani

La presenza dei giovani è un obiettivo primario pertanto c’è una stretta collaborazione con

la scuola materna per castagnate e merende e la creazione di spazi gioco adeguati;

con la US Gianesini per i ritrovi extra sportivi;

GREST e i gruppi ACR per giochi e incontri finalizzati a scambi di testimonianze o la visione di un film e relativo commento.

Un rinnovamento dei locali ed un ammodernamento degli impianti sportivi e ricreativi sarebbe gradito da tutti e porterebbe indubbiamente una maggiore presenza di frequentatori. Comunque tutti i gruppi riconoscono il valore di avere a disposizione spazi così ampi e un team di volontari che, con grande abnegazione, si preoccupa del buon andamento e del loro utilizzo. E’ comunque auspicabile in futuro una maggiore e fattiva partecipazione a queste forme associative dove ciascuno si impegna secondo le proprie possibilità con il solo obiettivo di migliorare la convivenza di tutti nel Centro Parrocchiale: un posto accogliente per giovani, adulti e anziani dove ciascuno possa passare del tempo giocando, riposando, esprimersi ed essere ascoltato.

Paolo Engaldini

Lascia un commento

  • (will not be published)