Furti in Chiesa

Pubblicato giorno 30 maggio 2020 - Vi segnaliamo

Chiesa interno persone

Furti in chiesa

Questa settimana (dal 25 al 29 maggio 2020), abbiamo avuto delle tristi sorprese. Per due volte la nostra chiesa ha subito furti. Domenica pomeriggio è stato asportato e forzato il contenitore dedicato alla Caritas, sottraendo, si presume, un centinaio di euro. Martedì pomeriggio, invece, quello delle Opere parrocchiali, che si era però provveduto a svuotare dopo il primo furto.
Per entrambi i furti è stata sporta denuncia ai Carabinieri.
Il furto che abbiamo subito, anche se di piccola consistenza, amareggia alquanto e non potrebbe essere diversamente. Ci sentiamo colpiti e vulnerabili.
La tentazione sarebbe reagire chiudendo le porte della chiesa, per aprirle solo per le celebrazioni. Ma sarebbe il danno peggiore. Quanto è bello vedere le porte della nostra chiesa aperte. Quanta consolazione e speranza ci è venuta nei mesi scorsi, sapendo che la Casa del Signore e della nostra Comunità era sempre aperta, accessibile per una visita e una preghiera. La risposta migliore, sarebbe allora visitare più spesso la nostra chiesa, rendendola così più sicura.
Al momento non si ha l’intenzione di riparare o sostituire i contenitori forzati. Liberamente e quando vorremo, potremo però continuare ad aiutare la Caritas e sostenere le Opere Parrocchiali, utilizzando le Buste Gialle messe a disposizione sui tavoli d’ingresso alla chiesa. Le raccoglieremo alla fine di ogni Messa, assieme alle offerte domenicali. Inoltre, come già ben sperimentato nei mesi scorsi, si può anche usare l’IBAN del nostro Conto Corrente.
Non lasciamo che il furto di pochi euro ci distolga dal cercare e trovare il Signore che ci aspetta nella sua casa.

Lascia un commento

  • (will not be published)